Mostre,News

Sabato 24 febbraio alle ore 18.00 presso SpazioAref si inaugura la mostra Claudia Manenti (1968-2022) La materia è colore, a cura dell’Aref.

La mostra è la prima retrospettiva di Claudia Manenti e la prima antologica che le viene dedicata. L’Aref, in collaborazione con la famiglia, cura l’esposizione poiché ha avuto modo di conoscere l’artista e di allestire due mostre negli spazi di Piazza Loggia nel 2014 e nel 2017.

La rassegna, corredata da un catalogo, presenta le fasi principali della produzione di Claudia Manenti, i nuclei caratterizzanti del suo progetto artistico: Gli esordi tra pittura e moda, La sperimentazione tra forma e contenuto, Il collage, I tratteggi costruiscono le forme e Verso l’astrazione.

L’artista rifugge dall’utilizzo della materia e della tecnica solo per stupire, impressionare e folgorare. La materia è sempre al servizio di un’idea. La materia è colore. E il colore è il vero protagonista della composizione. Claudia era estremamente attenta a ciò e a chi la circondava, alle sfumature e alle sfaccettature di cui è composta la vita, senza dare giudizi, senza avere certezze, conscia del fatto che nessuno ha risposte sicure, che ognuno deve fare i conti con il proprio vissuto, le proprie delusioni e solitudini.

La mostra è stata preceduta da un importante e rigoroso lavoro di catalogazione di tutte le opere conosciute dell’artista, un lavoro ancora aperto al ritrovamento di quadri appartenenti ai suoi collezionisti.

Con il patrocinio di   

Mostre,News

Sabato 20 gennaio alle ore 18 verrà inaugurata la mostra “Riflessi sparsi” dedicata all’artista Claudio Avigo, a 25 anni dalla scomparsa.
La presentazione della mostra sarà a cura di Giulio Mancabelli.

fino al 18 febbraio
ingresso libero da giovedì a domenica, dalle 16 alle 19.30
chiuso il 15 febbraio

per informazioni 
e-mail: info@aref-brescia.it           
telefono: 030.3752369 – 333.3499545

Mostre,News

Sabato 2 dicembre 2023 alle ore 18.00 presso la Galleria di SpazioAref sarà inaugurata la mostra L’aspetto magico del reale. La pittura di Giovanni Cuttini 1923 – 2012 a cura di Luisa Cuttini e Massimo Cuttini.

L’esposizione rimarrà aperta a ingresso libero fino al 14 gennaio 2024, dal giovedì alla domenica dalle 16 alle 19,30. Chiuso 31 dicembre 2023.

“La pittura era la mia vera passione, il mio ‘giardino segreto’ che coltivavo in silenzio”, la sua vera necessità esistenziale. Nei suoi quadri emerge sempre una variazione cromatica, dove le sicure e rapide pennellate esprimono una immediatezza del gesto pittorico. L’originalità compositiva amplia la sua gamma di temi e soggetti che popolano le opere: dal mondo delle ballerine, ai paesaggi, alle figure familiari, tutti scorci di un mondo semplice. Ma la semplicità delle sue rappresentazioni non gli impedisce di elaborare continui rimandi alla pittura colta della prima metà del ‘900, ad esempio a quella dimensione metafisica e del Realismo magico, che però non diviene contraddizione con la visione popolare che Cuttini ha del mondo circostante. Anzi la trascendenza di tale corrente artistica solidifica le composizioni del nostro artista, le sostiene in costruzioni architettoniche grafiche e cromatiche. Così sogno e realtà possono convivere senza scontrarsi sulle tele, e la sua visione realistica emerge comunque attraverso elementi magici, “spesso confondendo i confini tra fantasia e realtà in un’atmosfera sospesa tra sogno e ricordo”, dando spazio “al senso magico presente nella vita quotidiana degli uomini e delle cose” (M. Cuttini).

News

Domenica 26 novembre 2023 alle ore 18 si terrà la conferenza intitolata Luigi Nono e la musica come mezzo di lotta ideologica e politica a cura di Mauro Montalbetti, organizzata con il patrocinio della Fondazione Luigi Nono di Venezia.

La conferenza è all’interno di L’ARTE E LA GUERRA. Rassegna di mostre e conferenza di controinformazione su questioni e nodi della storia dell’arte a cura dell’Aref.
Secondo Nono il linguaggio artistico deve svilupparsi di pari passo con i grandi movimenti politici e sociali del proprio tempo, l’arte non può sfuggire alla storia. La musica è quindi il prodotto di un’unione tra la tecnica e l’ideologia, e l’artista deve affiancare l’impegno politico a quello estetico.

ingresso libero con prenotazione obbligatoria
informazioni e prenotazioni
e-mail: info@aref-brescia.it
telefono: 030.3752369 – 333.3499545

Mostre,News

Sabato 28 ottobre alle ore 18.00 presso la Galleria di SpazioAref si inaugura la mostra di Ottorino e Michele De Lucchi Oggetti illuminati. L’esposizione rimarrà aperta ad ingresso libero fino al 26 novembre 2023, dal giovedì alla domenica dalle 16 alle 19.30. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con la Galleria Nuovospazio Artecontemporanea di Piacenza.

La mostra vede due fratelli di successo esporre insieme, due gemelli che hanno scelto percorsi di vita completamente diversi ma che si ritrovano uniti nella creatività, nella passione per il disegno, nella capacità di saper dar vita a forme, colori e composizioni sempre nuove, sempre inedite. 

L’esposizione rimarrà aperta ad ingresso libero fino al 26 novembre 2023,
dal giovedì alla domenica dalle 16 alle 19,30

 

Conferenze,News

 

Domenica 22 ottobre alle ore 18 si terrà presso SpazioAref la conferenza intitolata Poeti contro la guerra, a cura di Massimo Migliorati.

La conferenza è all’interno di L’ARTE E LA GUERRA. Rassegna di mostre e conferenza di controinformazione su domande e nodi della storia dell’arte a cura dell’Aref. La guerra è, fin dalle origini della cultura occidentale, argomento di poesia. Anche il secolo da poco terminato è stato caratterizzato da numerosi conflitti, in Europa e nel mondo, e l’arte tutta non ha potuto esimersi dal confronto con questi eventi. La poesia del Novecento ha tentato un’interpretazione del fenomeno, talvolta focalizzando l’attenzione su vicende particolari, talvolta proponendo una definizione complessiva. La conferenza propone un percorso nei testi di alcuni poeti italiani ed europei.

ingresso libero con prenotazione obbligatoria

per informazioni e prenotazioni
e-mail: info@aref-brescia.it     
telefono: 030.3752369 – 333.3499545

Conferenze,News

Domenica 15 ottobre, alle ore 18 si terrà presso SpazioAref la conferenza intitolata Gorizia tu sei maledetta. La canzone popolare anarchica e socialista contro la guerra, a cura di Ugo Buizza, Rinaldo Capra, Piero Tarantola e di Massimo Migliorati
con la partecipazione di Marina Corti e Bruno Podestà

La conferenza è all’interno di L’ARTE E LA GUERRA. Rassegna di mostre e conferenza di controinformazione su domande e nodi della storia dell’arte a cura dell’Aref.
Rivolta e musica formano un binomio formidabile: le canzoni prodotte dalla lotta, dalla rabbia e dalla volontà di giustizia e pace sono diventate degli inni. Inni di rivolta anarchici, socialisti e rivoluzionari che hanno il potere di rappresentare e accompagnare i più grandi movimenti di protesta e di “assalto al cielo”. La musica ribelle non si istituzionalizza e mantiene intatta la sua funzione.

ingresso libero con prenotazione obbligatoria
per informazioni e prenotazioni
e-mail: info@aref-brescia.it
telefono: 030.3752369 – 333.3499545

Conferenze,Mostre,News

Sabato 23 settembre 2023 presso la Galleria di SpazioAref è stata inaugurata la mostra Narrazioni. Opere di Osvaldo Vezzoli.

La presentazione ufficiale, a cura del critico Mauro Corradini, avverrà sabato 30 settembre 2023 alle ore 18.00 presso SpazioAref.

L’esposizione rimarrà aperta ad ingresso libero fino al 22 ottobre 2023, dal giovedì alla domenica dalle 16 alle 19,30

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria

per informazioni e prenotazioni
e-mail: info@aref-brescia.it
telefono: 030.3752369 – 333.3499545