Paesaggi sonori della memoria

Paesaggi sonori della memoria
Fossa dei Martiri, Castello di Brescia
sabato 7 ottobre 2017 | ore 14.00
CINCTA

Ronchi località Goletto
domenica 8 ottobre 2017 | ore 15.30**
Ricordo di una vita per la libertà – Blind memories
 

“Paesaggi Sonori della memoria” è un progetto che coinvolge l’Accademia di Belle Arti SantaGiulia, l’A.N.P.I. di Brescia, le Fiamme Verdi e l’Aref, con il patrocinio del Comune di Brescia. Nasce nell’ambito del corso di Progettazione spazi sonori del secondo anno del triennio della Scuola di Nuove Tecnologie dell’Arte dell’Accademia SantaGiulia, cattedra dei docenti Fabrizio Saiu e Mauro Montalbetti.

Scopo del progetto è promuovere, sviluppare e accrescere l’attenzione e l’esercizio attivo della memoria culturale dell’antifascismo, della Lotta di liberazione e della Resistenza, agendo principalmente attraverso l’arte, la musica, le nuove tecnologie, per costruire percorsi culturali ed emotivi che coinvolgano, in forme nuove e con linguaggi diversi, tutte le generazioni che formano il tessuto sociale del nostro territorio, con una particolare attenzione ai giovani e al mondo della scuola.

Il primo progetto a cui il gruppo ha lavorato vede impegnati gli studenti dell’Accademia nella realizzazione di due performance artistiche che si terranno in due luoghi-simbolo della lotta partigiana della città: la Fossa dei Martiri in Castello e la località Goletto sui Ronchi.

 

Cincta
7 ottobre 2017 | ore 14.00 | Castello di Brescia, Fossa dei Martiri
performance di Luca Gualandris, Celeste Lombardi, Sara Grande, Francesco Lascari, Giacomo Baroni, Luca Saletti, Lorenzo Albertini

Per arrivare alla Fossa dei Martiri, situata in Castello, è indispensabile percorrere un tratto di strada a piedi. Questo percorso è formato da diversi luoghi, che formano altrettanti diversi spazi sonori che danno diverse sensazioni a chi li ode, interpreta, vive: un porticato, dei piatti, una galleria, eco di tamburi, spazi aperti, voci che si sommano, frequenze radio, fino ad arrivare alla meta del percorso.

La performance “Cincta”, dal latino “essere circondati – vincolati”, fa riferimento al punto di massimo climax della performance: dove, gli spettatori, seguendo il ritmo delle percussioni, sono costretti a muoversi in base ai movimenti dei performer che li guidano nel percorso, circondati dal suono del tunnel, cassa di risonanza naturale.

 

Ricordo di una vita per la libertà – Blind Memories
8 ottobre 2017 | ore 15.30** | Ronchi località Goletto
performance di Noemi Pizzolorusso, Margherita Pasin, Andrea Romano, Emanuel Eshun, Francesco Santi, Beatrice Tonghini, Daniele Trebeschi, Jacopo Scala, Lorenzo Noventa

“Fischia il vento e infuria la bufera scarpe rotte e pur bisogna andar“ – così intonavano i partigiani fuggiti sulle montagne, vagando quasi alla cieca senza fermarsi mai, senza una meta precisa. Allo stesso modo, muovendoci ciechi in questa performance, riviviamo quel sentimento: camminare nel silenzio mettendosi a rischio.

“Ricordo di una vita per la libertà – Blind memories” è una performance che viene eseguita presso il Monumento alla memoria dedicato a Piero Lanfranchi, partigiano della VII BIS brigata Matteotti, presente sui Ronchi in località Goletto a Brescia.

** il pubblico della performance che si svolgerà in Goletto domenica 8 ottobre non può recarsi sul luogo con mezzi propri, è previsto un servizio di bus navetta con partenza da largo Torrelunga (fermata degli autobus) alle ore 15.00
prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei posti disponibili
e-mail: info@aref-brescia.it
telefono: 030.3752369

 

SpazioAref

Piazza Loggia 11/f
Brescia

orari d’apertura
da giovedì a domenica
dalle 16 alle 19.30

Centro Studi

Via Grazie 24/B
Brescia

Aperto su prenotazione
tel. 3480081058

Informazioni e contatti

Vicolo del Sole, 4
Brescia

tel. 0303752369
cell. 3333499545 3391000256
email: info@aref-brescia.it