Conferenze,fareSpazio alla poesia,News

Domenica 24 marzo Gianfranco Bondioni affronta il tema della poesia pensante di Renzo Baldo (1920-2017). Insegnante, poeta e musicologo si diploma in pianoforte con il maestro Isidoro Capitanio e si laurea in lettere all’Università Cattolica. Da giovane svolge attività di Resistenza nella formazione delle Fiamme Verdi.
La sua carriera inizia nel 1952 come autore di articoli di carattere culturale e musicale; dal 1960 al 1964 è presidente della Società dei Concerti e nel 1985 fonda con altri la rivista “Brescia Musica” di cui è direttore fino al 2004. Dal 1962 al 1965 diviene codirettore de “L’Eco di Brescia” ed è tra i fondatori del quotidiano Bresciaoggi, di cui è stato responsabile della pagina della cultura tra il 1977 e il 1984.
Autore di libri in prosa e raccolte di poesie diventa presidente del Circolo del Cinema Città di Brescia. Il suo interesse per la cultura spazia anche nell’ambito dell’arte figurativa quando negli anni Novanta entra a far parte del direttivo dell’AAB.

ingresso libero con prenotazione obbligatoria

Aref in musica,Conferenze,News

Per la rassegna di Aref in musica, domenica 17 marzo, alle ore 18.00, si terrà la conferenza di Massimiliano Viel dedicata all’eredità musicale di Karlheinz Stockhausen (1928-2007) che ha influenzato e stimolato il panorama musicale internazionale del XX secolo.
Il celebre compositore tedesco all’inizio degli anni Ottanta, durante la sua visita a Brescia, costituì una vera e propria provocazione artistica nei confronti del consueto panorama musicale cittadino, a testimonianza di
una personalità al contempo complessa e fascinosa, stimolante.

ingresso libero con prenotazione obbligatoria

Fotogallery

Conferenze

Sabato 9 marzo alle ore 17 Rinaldo Capra presenterà la conferenza La guerra vista da vicino. Fotografi rivoluzionari nella guerra civile spagnola.
L’incontro è promosso e organizzato da Rete Antifascista Brescia

La guerra civile di Spagna dal 1936 al 1939 ha lasciato una traccia indelebile. Fu la prima guerra vista da vicino, banco di prova delle nuove tecnologie belliche e della propaganda. L’enorme aumento delle pubblicazioni per il pubblico di massa genera un nuovo tipo di fotogiornalismo che, con l’evoluzione della tecnologia fotografica, permise ai fotografi di rispondere con prontezza a questa nuova crescente domanda.

prenotazione obbligatoria

error: Contenuto protetto !!